Santo Natale 2018

Santo Natale 2018

Anche per il Natale 2018 grazie alla generosità di tanti, imprese profit comprese, sono state preparate 450 confezioni di prodotti di prima necessità per la carità del Papa e 50 per la carità del Vescovo di Padova. L’attività di confezionamento in questo caso non si è svolta in carcere, ma nella sede esterna degli Amici della Giotto e della cooperativa.

Sabato 22 dicembre una decina tra detenuti ed ex detenuti, assieme a molti volontari, hanno preparato le confezioni e i bancali. Come si può notare dalle foto è stata una giornata di gioia, iniziata alle 9 di mattina e terminata a metà pomeriggio. Dopo il lavoro e il pranzo assieme, è finita con un po’ di festa, grazie ad alcuni amici molto bravi a suonare e a cantare.


Colletta Alimentare in carcere

Colletta Alimentare

Gli Amici della Giotto hanno coordinato la Colletta 2018 nel carcere di Padova in collaborazione con la cooperativa Giotto, organizzatrice dell’iniziativa negli anni precedenti con esiti significativi. Purtroppo problemi di impostazione non dipendenti dalla nostra volontà hanno minato le potenzialità concrete dell’edizione 2018, ma non certamente lo spirito. Anzi.
I pochi chili raccolti rispetto alle scorse edizioni hanno spinto volontari e detenuti a una presa di coscienza diversa. Attraverso alcuni dialoghi è emersa per i detenuti l’importanza del gesto nella sua essenzialità: «La colletta è una cosa che ormai da anni aspettiamo, dura poco e facciamo poco, ma ci aiuta tanto, ci fa sentire utili»; oppure «Abbiamo avuto la possibilità di capire e perciò di vivere quello che ha vissuto la vedova del vangelo che ha gettato tutto quello che aveva per vivere». È stato proprio così: tutto quello che i detenuti sono riusciti a donare era quello che avevano in cella per le loro necessità



Presentazione della Caritas Antoniana ai detenuti

Presentazione della Caritas Antoniana ai detenuti

Il 7 giugno 2018 il consiglio direttivo della Caritas Antoniana ha fatto visita ai detenuti impegnati nelle attività lavorative presenti presso i capannoni della Casa di Reclusione. È stato un evento di grande simpatia umana, conclusosi con un momento conviviale durante il quale i frati del Santo hanno avuto modo di presentare la storia e lo spirito della Caritas Antoniana, per poi passare all’illustrazione dei progetti, scelti in collaborazione con Gli Amici della Giotto, da proporre ai detenuti e finalizzati al sostegno dei carcerati in Ghana e Camerun


Santo Natale 2017

Santo Natale 2017

Il primo gesto che ha coinvolto direttamente i detenuti in un’azione di condivisione, è stato il confezionamento di generi di prima necessità per indigenti e bisognosi.
Quanto raccolto è stato confezionato in circa 500 pacchi regalo, 420 per la carità del Papa da consegnare all’Elemosineria Apostolica e in circa 80 destinati alla carità diocesana nelle mani del Vescovo Claudio.

Un gruppetto di detenuti ed operatori dell’organizzazione durante le feste natalizie hanno donato gratuitamente del loro tempo per confezionare in carcere con gratitudine questi doni